CERL Thesaurus

Cocchi, Antonio Celestino

Record IDcnp01370536
URIhttp://thesaurus.cerl.org/record/cnp01370536
Gendermale
Biographical Data1695 - 1758
Place of BirthBenevent
Place of DeathFlorenz
Last Edit2020-09-14

General Note

Médecin et hygiéniste
Italienischer Arzt und Schriftsteller. Ging 1722 als Leibarzt von Theophil Hastings nach Großbritannien
nato a Benevento, da Giacinto e Beatrice Bianchi, trascorse l'infanzia a Firenze e ricevette la prima formazione scolastica dagli Scolopi; nel 1713 si iscrisse alla facoltà di Medicina di Pisa dove seguì anche corsi di matematica e filosofia, si laureò nel 1716 e dopo un anno a Porto Longone (1718, Isola d'Elba), esercitò privatamente a Firenze. Interessato alle lingue classiche, si dedicò allo studio di spagnolo, francese e inglese, greco antico, arabo ed ebraico, conoscenza di cui diede prova anche nei diari, le Effemeridi, che tenne con regolarità a partire dal 1715; nel lungo viaggio che nel 1722 lo portò in Francia, Olanda, e infine Inghilterra dove si trattenne esercitando la sua professione fino al 1826, ebbe modo di conoscere Newton e altri scienziati; approfondita così la conoscenza della lingua, quando tornò in Italia divenne il medico di riferimento della comunità inglese che lo accolse nel 1732, anche nelle fila della loggia massonica fiorentina. Grazie all'aiuto del marchese C.Rinuccini e del conte G.Rucellai ottenne una cattedra di medicina a Pisa dal 1727, cui seguirono nel 1731 lo Studio fiorentino, l'insegnamento di anatomia nell'ospedale di S. Maria Nuova nel 1736, e nel 1751 anche quello di chirurgia, mentre continuò a fornire pareri e consulenze a diverse istituzioni e personalità. Nel 1734 fu con A. Micheli uno dei fondatori della rinnovata Società botanica fiorentina e riorganizzo l'Orto Botanico. Curioso di filologia e paleografia, non solo frequentò molte biblioteche per lo studio di testi classici e manoscritti che poi pubblicò o di cui trasse copia, ma raccolse anche un erbario e una collezione di "curiosità naturali"; questa propensione antiquaria gli meritò nel 1738 l'incarico di antiquario granducale delle collezioni ex-medicee e assieme a G.Targioni-Tozzetti, predispose le raccolte della Magliabechiana per l'apertura al pubblico, avvenuta nel 1747. Da un primo matrimonio (1728) con Gaetana Debi, morta ventenne, non ebbe figli; risposatosi nel 1733 o 1734 con Teresa Piombanti, ebbe Beatrice e l'erede Raimondo insieme al quale pubblicò la collezione chirurgica di Niceta tratta dal codice della Laurenziana, da lui studiato poco dopo il 1720; sarà proprio Raimondo l'artefice della dispersione della sua biblioteca ricca di 16.000 fra codici e volumi e nota a molti letterati e personalità del suo tempo.

More Information

Further Biographical Data03.08.1695-01.01.1758
1695-1758
03.08.1695-01.01.1758
1695-1758
1695-1758
Intellectual ResponsibilityAuteur
Primary Language(s)Italian
ActivityFlorenz, Pisa (Wirkungsorte); Arzt
Personen zu Literaturgeschichte (Schriftsteller) (12.2p) (sswd)
Personen zu Medizin, Tiermedizin (27.20p) (sswd)
Arzt (gnd)
CountryItalien
Geographic NoteIT (iso3166)
NationalityItaly
Place of BirthBenevento, Italie (1695)
Place of DeathFlorence, Italie (1758)
Online RessourceBiblioteca Nazionale Marciana
Display at Archivio dei Possessori, 1142

Place of Activity

Place of BirthBenevento, Italie (1695)
Lieu de naissance
Benevent
Geburtsort
Place of ActivityFlorenz
Wirkungsort
Pisa
Wirkungsort
Place of DeathFlorence, Italie (1758)
Lieu de mort
Florenz
Sterbeort

Names

HeadingCocchi, Antonio Celestino
used in: British Library: English Short Title Catalogue - GK Heading, London (United Kingdom)
Cocchi, Antonio
used in: Personal Names Authority File (PND), Germany; British Library: English Short Title Catalogue - AACR2 Heading, London (United Kingdom); Common Library Network (GBV), Göttingen (Germany); Bibliothèque nationale de France, Paris
Cocchi, Antonio
used in: Biblioteca Nazionale Marciana (Venice)
Variant NameCocchi, Antonio C.
Cocchi, Antonio Celestino
Cocchi de Mugello, Antoine
Cocchius, Antonius
Cocchius, Antonius Caelestinus
Cocchius, Antonius Coelestinus
Gocchi, Antonio
Cocchi, Antoine
PseudonymArtopolita, Sebastiano
Pseudonyme
Artopolita, Sebastiano
Pseudonym

Sources

Found inBN Cat. gén.. — Encicl. italiana. — Dictionnaire historique des médecins, 1999. — GK55. — LoC-NA, Enc. Ital.. — Scritti scelti / Antonio Cocchi ; introd. e cura di Simone Contardi, 1998. — LCAuth. — Enc. Ital.. — BnF Cat. général FRBNF13598313: https://catalogue.bnf.fr/ark:/12148/cb13598313d. — Ugo Baldini in DBI vo.26, pp.451-461. — F.Zurlini, Antonio Cocchi: medico, bibliotecario e bibliografo del secolo XVIII in "Culture del testo e del documento" 8 (2002), pp.99-128.
Imprint SourcesCellini, Benvenuto: Vita di Benvenuto Cellini. - [1728]
Del vitto pitagorico per uso della medicina. - 1743
Del vitto pitagorico per uso della medicina. - 1757
Graecorum chirurgici libri. - 1754
Lettera critica sopra un manoscritto in cera. - 1746
Opere. - 1824
Régime de Pythagore. - 1762
T143720: his The Pythagorean diet, 1745 tp=By Antonio Cocchi
Vom Ehestande. - 1766
Xenophon : Tōn kata Anthian kai Habrokomēn Ephesiakōn logoi pente. - 1726

Bibliographic records

Verbundkatalog Kalliope
Manuscript material

Biographies

Same As

DBPedia
Authority record
Deutsche Nationalbibliothek
Authority record
SUDOC (France)
Authority record
Virtual International Authority File (VIAF)
Clustered authority record
Wikidata
Wikidata description set

Map

Other Formats

You may also download this records in one of the following formats
JSON (new format)
YAML (new format)