Material Evidence
in Incunabula

Venezia, Biblioteca Nazionale Marciana (IT): Inc. 0027.bis

ISTC No.ia00279000
AutoreAlbertus Magnus
TitoloDe mineralibus. Corr: Nicolaus de Pigaciis
Note tipografiche[Padua] : Petrus Maufer de Maliferis, for Antonius de Albricis, 20 Sept. 1476
Formato
Lingualat
SoggettoPhilosophy-Natural
Parole chiaveminerals
Periodomedieval

Descrizione dell'esemplare

ID dell'esemplare02011742
BibliotecaVenezia, Biblioteca Nazionale Marciana (IT)
Segnatura di collocazioneInc. 0027.bis
Rilegato conGaietanus de Thienis: Expositio in libros Aristotelis meteororum. - Padua : Petrus Maufer de Maliferis, 6 Aug. 1476 [ig00030000] (MEI id: 02011740)
Gaietanus de Thienis: Expositio super libros Aristotelis De anima. - Padua : Petrus Maufer de Maliferis for Thomas ex Capitaneis de Asula and Jacobus de Bordigacis, 4 Sept. 1475 [ig00024500] (MEI id: 02011739)
NotaCreato da Sabrina Minuzzi.
Legato con altri 2 incunaboli.
Misura delle carte403 × 275 mm

Provenienza 1476 - 1550

Areae-it
Epoca1476 - 1550
PossessoreAnonymous, Italy, 1475 - 1525 [Persona; Postillatore] (Sconosciuto)
Tipologia del segno di provenienzaPostille
Modalità di acquisizioneSconosciuto
Note manoscritteRare annotazioni manoscritte per evidenziare passi del testo: 'nota'.
Note manoscritte (frequenza)Rade
Posizione nel libroSolo certe parti
Segni di lettura (sottolineature e maniculae)Si
Attendibilità dei datiLa registrazione di questa provenienza è verificata
FonteLibro in mano

Provenienza 1771

LuogoPadova (Geonames Id: 3171728)
Areae-it
Epoca - 1771
PossessorePadova, Canonici Regolari Lateranensi, S. Johannes de Viridario, CRL , 1430 - 1782 [Istituto/ente; Possessore precedente] (Ecclesiastico)
Tipologia del segno di provenienzaNota bibliografica
NotaL'incunabolo compare come n. 37 nella 'Nota dei libri del Quattrocento della Libreria di San Giovanni di Verdara' compilata dal bibliotecario Iacopo Morelli nel 1783, cfr. BNM, Ms. It. XI 323 (=7107). Il nucleo più antico della biblioteca dei canonici regolari di S. Giovanni di Verdara fu acquisito attraverso legati testamentari di noti umanisti, cfr. P. Sambin, 'La formazione quattrocentesca della biblioteca di S. Giovanni di Verdara in Padova', “Atti dell’Istituto Veneto di Lettere, Scienze ed Arti”, CXIV (1956), pp. 263-280; M.C. Vitali, 'La biblioteca del convento padovano di S. Giovanni di Verdara', “Archivio Veneto”, s. V, vol. CXIX, a. CXIII (1982), pp. 5-25.
Modalità di acquisizioneDono
Attendibilità dei datiLa registrazione di questa provenienza è verificata

Provenienza 1771 -

LuogoVenezia (Geonames Id: 6542284)
Areae-it
Epoca1771 -
PossessoreVenezia, Biblioteca Nazionale Marciana, 1468 - [Istituto/ente; Possessore attuale] (Biblioteca, Laico)
Venier, Girolamo, 1650 -1735 [Persona; Bibliotecario] (Maschile, Funzionario, Aristocratico)
Tipologia del segno di provenienzaExlibris
NotaEx libris calcografico indicante l'appartenenza marciana (Bragaglia, II, n. 512 1722d) incollato alla controguardia anteriore. La data incisa sul contrassegno (1722) non rappresenta un terminus post quem per l'ingresso nelle collezioni della biblioteca ma solo l'anno dell'ideazione dell'ex libris (al tempo di G. Venier custode), perché lo stesso venne apposto massicciamente nel corso dell'intero 18. secolo. L’incunabolo giunse in Marciana nel 1784, a seguito della soppressione dei monasteri dei canonici lateranensi attuata dalla Repubblica di Venezia, cfr. 'Nota dei libri del Quattrocento della Libreria di San Giovanni di Verdara'.
Modalità di acquisizioneDevoluzione delle librerie claustrali / Trasferimento istituzionale
Nota sulla legaturaLegatura del 19. sec. in mezza pelle e carta beige su cartone, restaurata nel 1997 (Praglia); sul dorso tassello in pelle con titoli degli incunaboli contenuti impressi in oro; controguardie rivestite in carta marmorizzata policroma.
Datazione della legatura19 secolo
Tipologia della legaturaRigida
Materiale degli assiCarta
Materiale di coperturaMisto
Condizione della legaturaLegatura originale (restaurata)
Indicazione del titoloImpresso
Impressioni con ferriIn oro
TagliDorati
Scripta sui tagliNessuna
Tagli goffratiNo
Precedente segnatura di collocazioneAntica collocazione marciana (sec. 19.) manoscritta sul foglio di guardia anteriore del volume: 'CXI.3' (Tipo di segnatura No.: 53)
Attendibilità dei datiLa registrazione di questa provenienza è verificata

Altre informazioni

CompletezzaLa rilevazione di questo esemplare è completa
Ultima modifica2017-01-10 13:37:27

Tutti gli esemplari

 

Venezia, Biblioteca Nazionale Marciana (IT): Inc. 0027.bis

ISTC No.ia00279000
AutoreAlbertus Magnus
TitoloDe mineralibus. Corr: Nicolaus de Pigaciis
Note tipografiche[Padua] : Petrus Maufer de Maliferis, for Antonius de Albricis, 20 Sept. 1476
Formato
Lingualat
SoggettoPhilosophy-Natural
Parole chiaveminerals
Periodomedieval

Descrizione dell'esemplare

ID dell'esemplare02011742
BibliotecaVenezia, Biblioteca Nazionale Marciana (IT)
Segnatura di collocazioneInc. 0027.bis
Rilegato conGaietanus de Thienis: Expositio in libros Aristotelis meteororum. - Padua : Petrus Maufer de Maliferis, 6 Aug. 1476 [ig00030000] (MEI id: 02011740)
Gaietanus de Thienis: Expositio super libros Aristotelis De anima. - Padua : Petrus Maufer de Maliferis for Thomas ex Capitaneis de Asula and Jacobus de Bordigacis, 4 Sept. 1475 [ig00024500] (MEI id: 02011739)
NotaCreato da Sabrina Minuzzi.
Legato con altri 2 incunaboli.
Misura delle carte403 × 275 mm

Provenienza 1476 - 1550

Areae-it
Epoca1476 - 1550
PossessoreAnonymous, Italy, 1475 - 1525 [Persona; Postillatore] (Sconosciuto)
Tipologia del segno di provenienzaPostille
Modalità di acquisizioneSconosciuto
Note manoscritteRare annotazioni manoscritte per evidenziare passi del testo: 'nota'.
Note manoscritte (frequenza)Rade
Posizione nel libroSolo certe parti
Segni di lettura (sottolineature e maniculae)Si
Attendibilità dei datiLa registrazione di questa provenienza è verificata
FonteLibro in mano

Provenienza 1771

LuogoPadova (Geonames Id: 3171728)
Areae-it
Epoca - 1771
PossessorePadova, Canonici Regolari Lateranensi, S. Johannes de Viridario, CRL , 1430 - 1782 [Istituto/ente; Possessore precedente] (Ecclesiastico)
Tipologia del segno di provenienzaNota bibliografica
NotaL'incunabolo compare come n. 37 nella 'Nota dei libri del Quattrocento della Libreria di San Giovanni di Verdara' compilata dal bibliotecario Iacopo Morelli nel 1783, cfr. BNM, Ms. It. XI 323 (=7107). Il nucleo più antico della biblioteca dei canonici regolari di S. Giovanni di Verdara fu acquisito attraverso legati testamentari di noti umanisti, cfr. P. Sambin, 'La formazione quattrocentesca della biblioteca di S. Giovanni di Verdara in Padova', “Atti dell’Istituto Veneto di Lettere, Scienze ed Arti”, CXIV (1956), pp. 263-280; M.C. Vitali, 'La biblioteca del convento padovano di S. Giovanni di Verdara', “Archivio Veneto”, s. V, vol. CXIX, a. CXIII (1982), pp. 5-25.
Modalità di acquisizioneDono
Attendibilità dei datiLa registrazione di questa provenienza è verificata

Provenienza 1771 -

LuogoVenezia (Geonames Id: 6542284)
Areae-it
Epoca1771 -
PossessoreVenezia, Biblioteca Nazionale Marciana, 1468 - [Istituto/ente; Possessore attuale] (Biblioteca, Laico)
Venier, Girolamo, 1650 -1735 [Persona; Bibliotecario] (Maschile, Funzionario, Aristocratico)
Tipologia del segno di provenienzaExlibris
NotaEx libris calcografico indicante l'appartenenza marciana (Bragaglia, II, n. 512 1722d) incollato alla controguardia anteriore. La data incisa sul contrassegno (1722) non rappresenta un terminus post quem per l'ingresso nelle collezioni della biblioteca ma solo l'anno dell'ideazione dell'ex libris (al tempo di G. Venier custode), perché lo stesso venne apposto massicciamente nel corso dell'intero 18. secolo. L’incunabolo giunse in Marciana nel 1784, a seguito della soppressione dei monasteri dei canonici lateranensi attuata dalla Repubblica di Venezia, cfr. 'Nota dei libri del Quattrocento della Libreria di San Giovanni di Verdara'.
Modalità di acquisizioneDevoluzione delle librerie claustrali / Trasferimento istituzionale
Nota sulla legaturaLegatura del 19. sec. in mezza pelle e carta beige su cartone, restaurata nel 1997 (Praglia); sul dorso tassello in pelle con titoli degli incunaboli contenuti impressi in oro; controguardie rivestite in carta marmorizzata policroma.
Datazione della legatura19 secolo
Tipologia della legaturaRigida
Materiale degli assiCarta
Materiale di coperturaMisto
Condizione della legaturaLegatura originale (restaurata)
Indicazione del titoloImpresso
Impressioni con ferriIn oro
TagliDorati
Scripta sui tagliNessuna
Tagli goffratiNo
Precedente segnatura di collocazioneAntica collocazione marciana (sec. 19.) manoscritta sul foglio di guardia anteriore del volume: 'CXI.3' (Tipo di segnatura No.: 53)
Attendibilità dei datiLa registrazione di questa provenienza è verificata

Altre informazioni

CompletezzaLa rilevazione di questo esemplare è completa
Ultima modifica2017-01-10 13:37:27