Material Evidence
in Incunabula

Padova, Biblioteca del Seminario Vescovile (IT): Forc. M.4.27

ISTC No.ij00186000
AuthorJacobus de Voragine
TitleSermones Quadragesimales
ImprintBrescia : Angelus and Jacobus Britannicus, 20 Aug. [1493]
Format
Languagelat
Subjecttheology pastoral
Periodmedieval

Description of Copy

Copy Id02007631
Holding InstitutionPadova, Biblioteca del Seminario Vescovile (IT)
ShelfmarkForc. M.4.27
Size of leaves170 × 103 mm
Support material (book)Paper
SourceLilian Armstrong, Piero Scapecchi, Federica Toniolo, 'Gli incunaboli della biblioteca del Seminario Vescovile di Padova. Catalogo e studi', a cura di Pierantonio Gios e Federica Toniolo, introduzione di Giordana Mariani Canova, Padova 2008, p. 67 n° 227

Provenance

Provenance TypeInscription
Notenota di possesso manoscritta: 'de suor Margherita' (depennata)
CertaintyThe recording of this evidence is considered uncertain
SourceLibrary catalogue

Provenance 1701 - 1870

PlaceMonselice
Areae-it
Time period1701 - 1870
Provenance nameConvento di San Giacomo <Monselice> <OFM Riformati>, 1677-1866 [Corporate body; Former Owner] (Religious) Il 20 marzo 1677 i frati minori presero possesso del convento. Nel 1810 il convento, per il decreto di Napoleone Bonaparte, venne soppresso. Nel 1840, Francesco IV d’Este, arciduca d’Austria e duca di Modena, riscattò dal municipio di Monselice (divenutone proprietario nel 1836) l’intero complesso e lo consegnò nuovamente ai frati che, dopo adeguati restauri, lo riaprirono canonicamente il 17 ottobre 1841. Nel 1866 fu demaniato dallo Stato italiano che lo trasformò in caserma
Provenance TypeInscription
Note'Pertinet ad conventum patrum reformatorum Sancti Jacobi Montissilicis'
Binding noteLegatura in pergamena rigida, due carte di guardia membranacee in principio e in fine
Binding date18th cent.
Cover materialParchment/Vellum
Binding statusRebound
CertaintyThe recording of this evidence is considered uncertain
SourceLibrary catalogue

Provenance 1861 -

PlacePadova (Geonames Id: 3171728)
Areae-it
Time period1861 -
Provenance namePadova, Seminario vescovile, 1670- [Corporate body; Present Owner] (Religious) La biblioteca del Seminario Vescovile di Padova venne avviata dal vescovo Gregorio Barbarigo (1625-1697) contestualmente alla fondazione del Seminario nel 1670. L'acquisto nel 1720 della biblioteca del conte padovano Alfonso Alvarotti costituì il nucleo originario della raccolta di incunaboli. Il fondo si accrebbe poi lentamente per vari lasciti e donazioni durante il corso del sec. XVIII, avendo infine un rapido e forte incremento al tempo delle soppressioni napoleoniche e poi del Regno d'Italia, quando affluirono in biblioteca numerosi incunaboli delle corporazioni soppresse
Provenance TypeStamp
NotePervenuto alla biblioteca in seguito alla seconda soppressione del convento di San Giacomo di Monselice nel 1866
CertaintyThe recording of this evidence is considered uncertain
SourceLibrary catalogue

Other Information

Last Edit2013-08-20 09:27:29

All Copies

 

Padova, Biblioteca del Seminario Vescovile (IT): Forc. M.4.27

ISTC No.ij00186000
AuthorJacobus de Voragine
TitleSermones Quadragesimales
ImprintBrescia : Angelus and Jacobus Britannicus, 20 Aug. [1493]
Format
Languagelat
Subjecttheology pastoral
Periodmedieval

Description of Copy

Copy Id02007631
Holding InstitutionPadova, Biblioteca del Seminario Vescovile (IT)
ShelfmarkForc. M.4.27
Size of leaves170 × 103 mm
Support material (book)Paper
SourceLilian Armstrong, Piero Scapecchi, Federica Toniolo, 'Gli incunaboli della biblioteca del Seminario Vescovile di Padova. Catalogo e studi', a cura di Pierantonio Gios e Federica Toniolo, introduzione di Giordana Mariani Canova, Padova 2008, p. 67 n° 227

Provenance

Provenance TypeInscription
Notenota di possesso manoscritta: 'de suor Margherita' (depennata)
CertaintyThe recording of this evidence is considered uncertain
SourceLibrary catalogue

Provenance 1701 - 1870

PlaceMonselice
Areae-it
Time period1701 - 1870
Provenance nameConvento di San Giacomo <Monselice> <OFM Riformati>, 1677-1866 [Corporate body; Former Owner] (Religious) Il 20 marzo 1677 i frati minori presero possesso del convento. Nel 1810 il convento, per il decreto di Napoleone Bonaparte, venne soppresso. Nel 1840, Francesco IV d’Este, arciduca d’Austria e duca di Modena, riscattò dal municipio di Monselice (divenutone proprietario nel 1836) l’intero complesso e lo consegnò nuovamente ai frati che, dopo adeguati restauri, lo riaprirono canonicamente il 17 ottobre 1841. Nel 1866 fu demaniato dallo Stato italiano che lo trasformò in caserma
Provenance TypeInscription
Note'Pertinet ad conventum patrum reformatorum Sancti Jacobi Montissilicis'
Binding noteLegatura in pergamena rigida, due carte di guardia membranacee in principio e in fine
Binding date18th cent.
Cover materialParchment/Vellum
Binding statusRebound
CertaintyThe recording of this evidence is considered uncertain
SourceLibrary catalogue

Provenance 1861 -

PlacePadova (Geonames Id: 3171728)
Areae-it
Time period1861 -
Provenance namePadova, Seminario vescovile, 1670- [Corporate body; Present Owner] (Religious) La biblioteca del Seminario Vescovile di Padova venne avviata dal vescovo Gregorio Barbarigo (1625-1697) contestualmente alla fondazione del Seminario nel 1670. L'acquisto nel 1720 della biblioteca del conte padovano Alfonso Alvarotti costituì il nucleo originario della raccolta di incunaboli. Il fondo si accrebbe poi lentamente per vari lasciti e donazioni durante il corso del sec. XVIII, avendo infine un rapido e forte incremento al tempo delle soppressioni napoleoniche e poi del Regno d'Italia, quando affluirono in biblioteca numerosi incunaboli delle corporazioni soppresse
Provenance TypeStamp
NotePervenuto alla biblioteca in seguito alla seconda soppressione del convento di San Giacomo di Monselice nel 1866
CertaintyThe recording of this evidence is considered uncertain
SourceLibrary catalogue

Other Information

Last Edit2013-08-20 09:27:29